Calendario Articoli

settembre: 2014
D L M M G V S
« ago   ott »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

Immagini

p1120135_0 P1050890 P1050889 P1050888

Slideshow

Mobilità Sostenibile ?

” Dal 16 al 21 settembre 2014 si celebra  nuova edizione  della “Settimana Europea della Mobilità Sostenibile”

Lo slogan di quest’anno è  “le nostre strade, la nostra scelta” per sottolineare il potere che hanno i cittadini nel decidere in che modo desiderano utilizzare lo spazio urbano.

Collaboriamo in tanti a dare colore e forza alla giornata conclusiva della Campagna il 21 settembre 2014 tutti in bicicletta

“Da Piazza del Popolo alla Chiusa di San Marco” “

^^^^^^^^^^^^^

Questa l’iniziativa e la proposta di varie Associazioni e con il patrocinio del Comune di Ravenna.

Bella ! la biciclettata;  e interessante la visita guidata alla scoperta storico-geografica del territorio e l’accensione dimostrativa dell’idrovora ….

Ma…

proprio lì vicino, a cento metri a valle della Chiusa di S.Marco,  sopra il fiume Montone incombe il progetto di un ponte e di un’ autostrada: la Orte-Mestre, che «costerà 10 miliardi di euro in project financing, sarà lunga 396 chilometri, attraverserà ben cinque regioni con un forte impatto sull’ambiente e consumo di suolo».

Guarda il video (clicca la foto):

Così è più bello ?:

Sono dieci i buoni motivi per non approvare il progetto della nuova autostrada Orte-Mestre:

1. L’opera ha un valore di 10 miliardi di euro e non è economicamente sostenibile: si conta infatti di reperire le risorse necessarie attraverso strumenti di defiscalizzazione e di sostegno al Project Finacing, che rischiano di essere estremamente pericolosi per i conti pubblici in quanto vengono in soccorso di piani economico-finanziari non positivi che generano debiti. Prova ne è il fatto che il Ministero dell’Economia ha sollevato di recente numerose obiezioni rispetto alla redditività e quindi alla fattibilità dell’opera in questione,

2. Provocherebbe se realizzata gravi danni ambientali a importantissime zone di interesse paesistico, naturalistico e ambientale, tutelate da norme nazionali, internazionali e comunitarie quali il Delta del Po, le Valli di Comacchio e Mezzano, le propaggini meridionali della Laguna di Venezia, la Riviera del Brenta, il Parco delle Foresti Casentinesi, le valli dell’Appennino centrale,

3. Comporta un elevato consumo di suolo, per la maggior parte libero da edificazioni,

4. Favorisce la cementificazione delle aree libere attraversate o adiacenti alle infrastrutture d’accesso, connesse e complementari,

5. Determina un sensibile aumento dell’inquinamento atmosferico e acustico, accentua il rischio idrogeologico e idraulico soprattutto nelle aree più fragili,

6. Privilegia, in contrasto con i consolidati indirizzi comunicati in materia di trasporti, ancora una volta il trasporto su gomma a scapito di quelli ferroviario e marittimo, più sostenibili,

7. Presenta un calcolo costibenefici negativo perchè i flussi di traffico attuali e futuri che interessano la SS 309 Romea e la E-45 non giustificano in alcun modo la costruzione di un’altra autostrada che sarebbe inutile perché costituirebbe di fatto un doppione della A-1 e della A-14/A-13,

8. Costituisce un enorme spreco di denaro pubblico che potrebbe essere meglio impiegato per la manutenzione delle strade già esistenti e del territorio per realizzare, in funzione anticongiunturale, quelle piccole e medie opere pubbliche che la stessa A.N.C.E. crede siano prioritarie per il rilancio del Paese,

9. Ha tempi lunghi di realizzazione (si stimano 10-15 anni) e distoglie risorse per lanecessaria e urgente messa in sicurezza di SS 309 e E-45,

10. Favorisce ancora una volta la corporazione, ipergarantita, dei concessionari autostradali e gli appetiti edili speculativi che accompagnano questo tipo di operazione.

Ma … non è chiaro abbastanza ?

3 comments to Mobilità Sostenibile ?

  • Elisa

    Chiarissimo! E dire che proprio quelle aree di evidente interesse naturalistico oltre che storico ecc., devastazioni assurde a parte, al contrario meriterebbero tutele ulteriori per far sì che tutti i cittadini – di tutte le età e le condizioni – possano fruirne in sicurezza e piacevolezza come noi partecipanti alla pedalata di domenica!

  • monica

    Bellissimo video, molto chiaro! Complimenti. Sul progetto c’è poco da dire: è un’operazione vergognosa. Purtroppo la maggioranza dei cittadini la vuole. Sono convinti che se non arrivano a Mestre in mezz’ora gli sfugga qualcosa di vitale! Non si fa che correre…ma dove vogliamo correre? Viva la lentezza, l’ozio, la decrescita e la contemplazione!

  • Rob

    Intanto l’E45 è la solita incompiuta, e “gli operai lasciano il cantiere ai figli”…
    Per i larghistintesi è lo “sviluppo”.

Leave a Reply

  

  

  

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>