Calendario Articoli

marzo: 2012
D L M M G V S
« feb   apr »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Immagini

p1120135_0 P1050890 P1050889 P1050888

Slideshow

nuovi e vecchi crimini

       Che questa immagine faccia il giro del mondo!

 

Il Capo della Tribù KAYAPO ha appena ricevuto la peggior notizia della sua vita: Dilma Rousseff , la presidente del Brasile, ha dato la sua approvazione alla costruzione di un’ enorme centrale idroelettrica (la 3.a più grande del mondo)

E’ la sentenza di morte per tutte le popolazioni che vivono vicino al fiume, perchè la diga provocherà l’inondazione di 400.000 ettari di foresta. Più di 40.000 Indiani dovranno trovare “una nuova sistemazione” dove vivere!

La distruzione dell’habitat naturale, la deforestazione e la sparizione di enormi spazi biodiversi, sono già stati decisi.

Quello che mi fa rivoltare lo stomaco e mi fa vergognare di appartenere a questa cultura occidentale, è la reazione del capo della tribù dei Kayapo nell’apprendere la decisione,  il suo atteggiamento d’impotenza di fronte all’avanzata del “progresso”  del capitalismo d’assalto  e della “moderna civilizzazione” che non ha alcun rispetto per il genere umano, ma solo avidità e  dominio.

Quello che fa rivoltare lo stomaco è che il principale finanziatore del progetto è la più grande banca EUROPEA: la Santander.

( ricevuto da Roberto Barbanti – Parigi ).

 

^^^^^^^^^^^^^^^

Questo fatto, paragonabile a tanti altri che sono successsi in giro per il mondo, ci ricorda  quello che la CMC ha combinato in Laos:

In Laos la CMC ha costruito una diga sul fiume Nam Theun, il più grande afffluente del Mekong, che ha allagato un’area pari a una volta e mezza il lago di Garda, e  obbligato il trasferimento coatto di 6.200 persone (in maggioranza minoranze etniche), anche con l’aiuto dell’esercito; creato gravi difficoltà per i 70.000 abitanti dei villaggi situati a valle della stessa e stravolto un intero ecosistema.

Genererà  corrente elettrica per 1070 Megawatt destinati al mercato thailandese, triplicando così le esportazioni di energia del Laos. Per gli interessi di una ristrettissima “cricca” del regime laotiano che ha in mano il business energia.

la diga sul Nam Theun

 

E’ sempre la stessa CMC, già in lista in Val di Susa per  la costruzione della galleria della TAV.  Stessi protagonisti, stessi problemi per le popolazioni e i territori, “colonizzati” dai “nuovi imperialisti” !

A questo proposito, guardate a come siamo ridotti con lo “schifo della politica”:

leggi tutto l’articolo (clicca qui)

 P2, P3, P4, … PD-PdL ….

 

 

Leave a Reply

  

  

  

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>