Calendario Articoli

agosto: 2009
D L M M G V S
« lug   set »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Immagini

p1120135_0 P1050890 P1050889 P1050888

Slideshow

Unifreghit: la protervia dei potenti

Non si è fatta attendere la risposta di Unicredit alla denuncia della truffa del bancomat:

Ricarica, un errore del cliente

In merito alla lettera pubblicata dal Corriere di Romagna – Ravenna di sabato
22 Agosto 2009, UniCredit Banca intende precisare che, a seguito di accurati
accertamenti, non è emersa alcuna disfunzione a nessuno dei bancomat delle
nostre Agenzie di Ravenna e provincia. Lo scorso 13/7 il nostro cliente, Giorgio
Benelli, ha digitato un importo errato (sostanzialmente inserendo uno zero in
più rispetto alla cifra che avrebbe voluto richiedere: 250 invece di 25) da
accreditare per la ricarica del suo cellulare, cosa di cui il Direttore della sua
Filiale l’ha correttamente e tempestivamente informato. Quando si
effettuano operazioni di questo tipo, infatti, lo schermo dello sportello
bancomat visualizza dei campi obbligatori in cui è indispensabile inserire, oltre al
numero del cellulare, anche l’i mporto della ricarica, al quale segue un’u l te r i o
re richiesta di conferma di quanto digitato. Presumibilmente, in questo caso,
il cliente non si è accorto di aver digitato male il primo importo, per cui ne ha dato
successivamente anche la conferma. La sera stessa del 13/7, il nostro Servizio
interno di monitoraggio degli addebiti sulle carte di debito, rilevando un
possibile utilizzo fraudolento (visto l’importo atipico) sulla carta del Sig.
Benelli, ha cercato di contattarlo telefonicamente ma senza ricevere
risposta. Il suddetto servizio ha inviato subito un messaggio all’Agenzia di
Ravenna Panfilia affinché la mattina successiva provvedesse ad avvisare il
cliente, come di fatto e’ stato. Dopo aver effettuato le verifiche necessarie (si tratta
infatti un episodio del tutto insolito) è stato comunicato e spiegato al Sig.
Benelli che in questi casi la Banca non può provvedere al rimborso del cliente,
essendo la Banca solo un intermediario tra
il cliente e la compagnia telefonica. E’ s tat o quindi spiegato al Sig. Benelli che
avrebbe dovuto contattare la sua Compagnia telefonica per concordare con
essa le modalità  di rimborso. Saluti
Manrico Lucchi

(dal “Corriere – Romagna” di oggi )

La nostra risposta:

 Inchiodati da una foto

La risposta di Unicredit oltre che prevedibile denota anche una evidente arroganza, propria di chi non vuole essere messo in discussione o criticato. Si chiama “Arroganza del Potere“. Dall’alto della sua carica, chi mi risponde (Maurizio Lucchi, Unicredit), mi attribuisce l’onere dell’errore; punto e basta!

” Ha digitato un importo errato… inserendo uno zero in più rispetto alla cifra che avrebbe voluto chiedere: 250 invece di 25 “.

Caro Sig. Lucchi, la foto allegata smentisce la sua affermazione ed  è la riprova della vostra mala-fede: non esiste alcuna cifra da digitare o alcuno zero da aggiungere, bensì la scelta di una casella con l’importo già  scritto; ancor più difficile da sbagliare in quanto il 25 è tra le prime cifre in alto e 250 è l’ultima e in basso.

la schermata fantasma

Poi c’è da confermare il dato nella schermata successiva. Quindi l’addebito dell’errore per me è offensivo! Sta di fatto che, confermo quanto già  precedentemente dichiarato, la schermata per la scelta degli importi non è apparsa; subito dopo l’immissione del mio numero telefonico si è interrotta la procedura e la macchina mi ha vomitato uno scontrino con l’addebito di 250 euro.

Tutte balle le ricerche di contatti telefonici…. preoccupati.

Erano altri i tempi in cui si diceva che “il cliente ha sempre ragione”. Forse per questo la crisi di credibilità  e di fiducia nelle banche da parte dei cittadini è ben fondata; nè servirà  la pubblicità  stupida ed ingannevole della tv ad arginarla. E anche se tutto questo non intaccherà  più di tanto i vostri profitti, i vostri dividendi, le vostre fusioni e affari e tantomeno avrà  effetti la chiusura del mio conto per protesta, resta la prepotenza … e una figura di m….
G. Benelli

^^^^^^^^^^^^^^^

200906130923_200904180820_occhiello.bmp   “occhiello”

Rassegna-stampa: bello l’articolo di Franco Savelli su “La Voce”  (clicca qui)

10 comments to Unifreghit: la protervia dei potenti

Leave a Reply

  

  

  

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>