Calendario Articoli

gennaio: 2009
D L M M G V S
« dic   feb »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Immagini

p1120135_0 P1050890 P1050889 P1050888

Slideshow

…avevamo un sogno: Maciòz Obama…

Molti di noi ci avevano creduto durante la campagna elettorale del 2006.

Le premesse ci potevano anche stare: forum sociale mondiale a Porto Alegre nel 2002, ampie vedute in consiglio regionale, sincero ambientalista, Ravenna che aderisce alla rete del Nuovo Municipo, quest’aria vagamente no global ; vuoi vedere che con Matteucci (Maciòz, in versione dialettale) si cambia veramente, compito per altro non difficile con l’opinione che avevamo delle giunte precedenti… Eletto dalla coalizione di centro sinistra con il 68,9 %!

Sono passati  due anni e mezzo.

E l’ultima mazzata è la costruzione di un Autodromo lungo la E45, tra l’aereoporto La Spreta e Osteria a fianco di Mirabilandia. Una “Silicon Valley dei Motori con annesso spazio fieristico, aree commerciali e di servizi, museo del motore, grandi eventi culturali e musicali”. Trecento milioni di investimenti!

Mentre in questi due anni è andata avanti la tragica farsa dello ZOOSAFARI che inizialmente con Matteucci “sembrava” aprirsi ad una soluzione positiva (per gli animali e per l’ambiente) si sono affievolite anche le ultime speranze di cambiamento. Ma non molleremo!

Standiana

Qualcuno aveva pensato che il nostro sindaco fosse finito ostaggio del partito del cemento e degli affari, tanto da voler lanciare una campagna pubblica : Maciòz libero! Liberate Matteucci! Ma si è presto ricreduto. Oggi Macioz si rammarica che la Consulta Partecipazioni SPA, la società  proponente l’Autodromo, abbia minacciato di abbandonare il progetto perchè la Lega delle Cooperative, proprietaria del fondo, non avrebbe consentito alla cessione dei trecento ettari necessari. (Presente alla trattativa anche l’assessore Fabio Poggioli (*). Ci faremo  in quattro, ha detto, perchè il progetto vada in porto; in fondo la Lega la controlliamo noi e starà  lì col culo.

Dobbiamo fare i conti con amministrazioni che hanno in programma la più vasta cementificazione e occupazione del territorio ravennate mai avvenuta dagli anni ’50 del secolo scorso, dopo quella dell’ANIC.

Ravenna è prima in Italia per gettito da concessioni edilizie, oneri di urbanizzazione  e ICI (35,4% delle entrate comunali).

25 mila mq.  a Ravenna per ampliamento ESP (15 mila)  e nuove strutture commerciali in zona Darsena (10 mila). Più 35oo mq. di insediamenti ad uso alimentare e 20 mila  extra alimentare. La Cupola del Cemento fa proseliti anche in Provincia: Faenza  14 mila per un nuovo OUTLET più 18 mila per nuovo Ipermercato in zona svincolo autostradale. A Russi 12 mila  per zona commerciale.

Ascom spinge per tre parcheggi  in centro città : ex caserma militare, orto Arcozzi (Porta Serrata) e Darsena con ponte sopra la stazione. E la Giunta si scappella all’ondata di auto in centro storico.

Poi grandi progetti in tutta l’area portuale: due banchine da 300 metri per 30 di larghezza per il terminal crociere; cementificazione della Piallassa Piomboni con nuova banchina secante lo specchio d’acqua per una lunghezza complessiva di circa 2385 m. ed una larghezza di 160 m ; nuovi insediamenti cantieristici nautici nella zona portuale; un museo della scienza (?) nella ex SAROM; ampliamento delle zone artigianali Bassette. Ravenna sud: nuovi capannoni alla cieca, senza nessuna necessità .

Depositi portuali fino a Porto Fuori! Un grattacielo in viale Randi.

Un deposito sotterraneo di milioni di metri cubi di gas metano a Bagnacavallo. Centrali a biomasse a Russi, Mezzano, Campiano; centrale per produzione di Biodiesel a Porto Corsini. Anche la Docks Cereali vuole la sua fetta: una centrale a biomasse.

Via libera al RIGASSIFICATORE offshore che sembrava escluso. Siamo curiosi di sapere come e dove lo faranno, considerato il traffico navale (da prevedere in sovraffollamento per tutti i progetti sul porto!) e da diporto  e le strutture fisse in mare che  sono innumerevoli; i rigassificatori hanno un’area di rispetto e divieto di navigazione per alcune decine di chilometri quadrati…

Non ancora smentita l’opzione Centrale Nucleare; Ravenna era tra le candidate.

 

Zoosafari?  

Poi arrivano, per completare il quadro catastrofico di un’amministrazione ignorante e incompetente, le ISOLE ECOLOGICHE per i rifiuti urbani. Cinque! , nel giro di un paio d’anni; una subito in Piazza A.Costa scavata e cementificata nel corso sotterraneo del vecchio fiume Padenna… poi Piazza Garibaldi, Largo Firenze, Piazza Kennedy, Piazza Anita Garibaldi.

Spacciate come risolutive per il decoro urbano, leIsole Ecologiche porteranno esclusivamente disagi per i cittadini senza incrementare la raccolta differenziata e il recupero di materia. Quando saranno abbandonate perché inutili, come successo da tutte le parti dove sono state precedentemente installate, rimarranno a perenne ricordo degli ingenti capitali (500.000 euro di danaro pubblico ciascuna) buttati in questa inutile impresa. A Forlimpopoli la raccolta differenziata, con altri metodi come il porta-a-porta, ha raggiunto l’85%. E un eccezionale risultato nella politica di RIDUZIONE DEI RIFIUTI ! Perchè c’era la volontà  e la sensibilità  per farlo!

Bisogna fermarli, è una vera follia quella che si sta consumando ai danni della comunità  cittadina; invasati dalla metastasi cementizia e dall’avidità  di affari, ci stanno privando del territorio comune senza interpellarci, senza che si levi un barlume di opposizione, di critica, di dibattito. Ci tolgono il territtorio agricolo, assediano le oasi naturali e fanno deviare le rotte migratorie degli uccelli, cementificano le periferie provocando dissesto idrogeologico, variazioni del clima e del microclima, ci cambiano il paesaggio, deturpano la bellezza della nostra terra.

RAVENNA CAPITALE EUROPEA DELLA CULTURA? MA CI FACCI IL PIACERE!…

Ravenna sud: capannoni vuoti vendesi

Intanto, per tutto questo, Maciòz!  beccati  ‘sta scarpa!

(*) In data 17-12-2007, Poggioli assessore, è stato concessa la costruzione di un nuovo bagno in cemento armato sulla spiaggia di Lido Adriano, lato Foce dei Fiumi Uniti…

Leave a Reply

  

  

  

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>