Calendario Articoli

febbraio: 2008
D L M M G V S
« gen   mar »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
242526272829  

Immagini

p1120135_0 P1050890 P1050889 P1050888

Slideshow

lettera aperta del Codibugnolo

 

 

codibugnolo

Gentili signori e signore, ragazzi e ragazze, bambini e bambine, popolo di Ravenna!

questo lettera è rivolta a tutti coloro che hanno a cuore la salvezza del bosco e degli esseri viventi che vi abitano. Io abito nel cosiddetto “bosco dei gufi”; lì ho la mia casa, il mio nido fatto a forma di uovo intrecciato di rametti e licheni e dove presto la “signora” dovrà  deporre le uova (se va bene anche 12) e che dovremo covare per circa 12 giorni.

Si avvicina la primavera e qua c’è un gran fermento: tutti gli uccelli del bosco stanno dandosi da fare per le nidiate in arrivo.(…si spettegola che anche il Capo Gufo e la sua compagna hanno rifatto il nido tra gli arbusti ai piedi di un olmo…).

Infatti nel bosco all’arrivo della primavera ci si prepara ad una grande festa perchè tutto cambia: chi si sveglia dal letargo, chi cova , chi riassetta la casa. Germogliano e fioriscono le piante e gli alberi. I colori e i profumi diventano il nostro habitat e si viene coinvolti in una grande esplosione di vita. A questo, all’alternarsi delle stagioni, siamo abituati da sempre, da migliaia di anni.

Voi umani invece avete cambiato molto il vostro stile di vita, vi siete appropriati delle risorse della terra-madre. Per rendervi la vita più facile (così voi dite) avete inventato macchine per andare più veloci, per arrivare prima di altri, in una competizione tra voi stessi umiliante. Tanto che i più avidi si stanno prendendo il potere di decidere per tutti. E non sapete più dove metterle, ‘ste macchine, perchè ne producete troppe. E avete bisogno sempre più di spazio perchè con l’auto volete arrivare fin sotto il letto di casa vostra: vi siete impigriti, non volete più camminare che è la cosa più naturale, per muoversi.

E volete fare un parcheggio al posto del bosco, per vostra comodità  e pigrizia, per non fare cento metri a piedi o per la sfatica di organizzarvi meglio e diversamente. ( Mi è piaciuto quel cartello con scritto: l’auto è lenta, la bici è rock!).

Noi tutti, popolo del bosco, speriamo vivamente che vorrete rivedere questo stolto progetto e che riusciate a riconciliarvi un pò con la Natura.

In caso contrario quel giorno che arriverete con le seghe per tagliare gli alberi, sappiate che ci saremo tutti a guardarvi :

per farvi sentire una grande vergogna!

A nome di tutti gli abitanti del bosco: il codibugnolo Pippetto.

^^^^^^^^^

Notizie in breve:

Lamezia, terza città  della Calabria, con alle spalle due scioglimenti del Consiglio Comunale per infiltrazioni mafiose, ora ha un sindaco che ha trovato nella mobilitazione dei giovani, un grande supporto culturale. Maria Falcone ha partecipato alla presentazione di un locale confiscato alla criminalità  organizzata e destinato dal Comune a centro di svago e ritrovo per i giovani e gli studenti, con area ascolto musica, biblioteca e sala di lettura libri, giornali, riviste e area internet. (Il sindaco di Lamezia si chiama Gianni Speranza tel. 0968 2071; se mai servissero spunti o informazioni ai nostri amministratori su come fare una casa dello studente a Ravenna…. O c’è bisogno della mafia per trovare un luogo per i giovani dentro la città ? E la proposta dell’ex Macello?

^^^^^^^

 

 

5 comments to lettera aperta del Codibugnolo

Leave a Reply

  

  

  

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>